LOCATION/TYPE

NEWS HOME

[ exact phrase in "" • results by date ]

[ Google-powered • results by relevance ]


Archive
RSS

Add NWW headlines to your site (click here)

Get weekly updates

WHAT TO DO
when your community is targeted

RSS

RSS feeds and more

Keep Wind Watch online and independent!

Donate via Paypal

Donate via Stripe

Selected Documents

All Documents

Research Links

Alerts

Press Releases

FAQs

Campaign Material

Photos & Graphics

Videos

Allied Groups

Wind Watch is a registered educational charity, founded in 2005.

News Watch Home

Parchi eolici, racket agli imprenditori 

Credit:  Roberta Grassi - 19 settembre 2012 - corrieredelmezzogiorno.corriere.it ~~

BRINDISI – Blitz all’alba nel Brindisino dove i carabinieri hanno eseguito 16 ordinanze di custodia cautelare ad altrettante persone che rispondono a vario titolo di associazione per delinquere di stampo mafioso, estorsione, furto e rapina: tra questi anche Salvatore Buccarella, uno dei padri fondatori della Scu (al quale il provvedimento è stato notificato nel carcere di Secondigliano, dove è detenuto da tempo) il figlio Angelo e il padre Giovanni.

LA COSCA – Si tratterebbe di un’organizzazione criminale dedita al racket nel settore delle energie rinnovabili: in particolare sarebbero 7 gli imprenditori in procinto di realizzare parchi eolici e fotovoltaici che sarebbero stati taglieggiati e non solo da un gruppo che, secondo gli investigatori, faceva capo alla frangia tuturanese della Scu del clan Buccarella.

I PROVVEDIMENTI – Ai domiciliari, per motivi di salute Buccarella senior, 85 anni detto Nino Balla, già finito in manette nel giugno del 2010 per un episodio estorsivo compiuto ai danni dei titolari di un cantiere di un parco fotovoltaico a Tuturano, frazione di Brindisi in cui l’anziano vive ed era di recente tornato dopo un lungo soggiorno nel carcere di Opera (Milano), dopo aver ottenuto i domiciliari. Le ordinanze di custodia cautelare sono state richieste dal pm Alberto Santacatterina applicato alla Dda di Lecce e disposte dal gip Alcide Maritati. I provvedimenti sono stati eseguiti dai carabinieri del comando provinciale di Brindisi che hanno ricostruito quello che è ritenuto uno dei nuovi affari della malavita organizzata che, a quanto è stato accertato, avrebbe da tempo posato lo sguardo e dirottato i propri interessi in ambiti non di tradizionale appannaggio delle associazioni mafiose.

Source:  Roberta Grassi - 19 settembre 2012 - corrieredelmezzogiorno.corriere.it

This article is the work of the source indicated. Any opinions expressed in it are not necessarily those of National Wind Watch.

The copyright of this article resides with the author or publisher indicated. As part of its noncommercial educational effort to present the environmental, social, scientific, and economic issues of large-scale wind power development to a global audience seeking such information, National Wind Watch endeavors to observe “fair use” as provided for in section 107 of U.S. Copyright Law and similar “fair dealing” provisions of the copyright laws of other nations. Send requests to excerpt, general inquiries, and comments via e-mail.

Wind Watch relies entirely
on User Funding
   Donate via Paypal
(via Paypal)
Donate via Stripe
(via Stripe)

Share:

e-mail X FB LI TG TG Share


News Watch Home

Get the Facts
CONTACT DONATE PRIVACY ABOUT SEARCH
© National Wind Watch, Inc.
Use of copyrighted material adheres to Fair Use.
"Wind Watch" is a registered trademark.

 Follow:

Wind Watch on X Wind Watch on Facebook

Wind Watch on Linked In Wind Watch on Mastodon