LOCATION/TYPE

NEWS HOME

[ exact phrase in "" • results by date ]

[ Google-powered • results by relevance ]


Archive
RSS

Add NWW headlines to your site (click here)

Get weekly updates

WHAT TO DO
when your community is targeted

RSS

RSS feeds and more

Keep Wind Watch online and independent!

Donate via Paypal

Donate via Stripe

Selected Documents

All Documents

Research Links

Alerts

Press Releases

FAQs

Campaign Material

Photos & Graphics

Videos

Allied Groups

Wind Watch is a registered educational charity, founded in 2005.
»» Search…

News Watch Home

“Pale eoliche a un chilometro e mezzo dal centro”: Casteldelci si ribella 

Credit:  Carla Dini | 2 Dic 2022 | corriereromagna.it ~~

Share:

e-mail X FB LI M TG TS G Share


[Casteldelci (Tuscany) rebels against invasion of giant wind turbines.]

«Il parco eolico? A Casteldelci l’hanno impedito dieci anni fa e ora ci ritroveremo quello toscano a un chilometro e mezzo dal centro storico». È un fiume in piena il sindaco di Casteldelci Fabiano Tonielli quando rinvanga un passato che all’intera comunità «è andato giù di traverso». Spiega infatti che già nel 2001 una società spagnola, poi divenuta multinazionale, si interessò a Casteldelci, decisa a investire puntando sull’energia eolica. Ma il progetto naufragò contro uno scoglio. «In Italia non esisteva ancora una legislazione che permettesse in modo trasparente tali costruzioni – spiega -. Un nodo che decretò l’impossibilità di ascoltare altre aziende che si sono susseguite».
Sogno sfumato

Finché vari Comuni uniscono le forze per stringere convenzioni. «L’ultima risale al 2010 ed è stata la più discussa – nota Tonielli -. Ci eravamo accordati con Verghereto e Badia Tedalda in Toscana, individuando l’area di Poggio Tre Vescovi lontana da centri storici o abitati per un progetto a cui era interessata un’azienda tedesca». Sul tavolo una proposta innovativa: la società avrebbe garantito una quota all’azionariato privato tra cui enti pubblici e investitori privati.

«Tradotto – continua Tonielli – ci sarebbe stata una ricaduta di oltre 300mila euro ma ricevemmo il due di picche da tutte le autorità amministrative. Il territorio venne vincolato. Ci abbiamo messo una pietra sopra dedicandoci al turismo con presenze in crescendo».

Ora la doccia fredda. «La Toscana costruirà un parco eolico a Monte Loggio a distanza di un chilometro e mezzo dal nostro centro storico: 7 aerogeneratori alti 200 metri deturperanno il paesaggio. Pur restando favorevole all’eolico, esprimo tutta la mia indignazione. Paghiamo il prezzo di scelte scellerate. Impossibile oltretutto contrattare compensazioni o esser ascoltati. E dire che in Riviera discutono per impianti in mare lontani 20 chilometri dalla costa». E ancora: «Nel primo progetto le pale giravano nel nostro territorio ora sono indietreggiate di 15 metri ma, oltre al danno la beffa, sono già pronte altre 15 o 18 unità da piazzare lungo il confine quindi – allarga le braccia – subiremo impotenti un’invasione di ciclopi».

Source:  Carla Dini | 2 Dic 2022 | corriereromagna.it

This article is the work of the source indicated. Any opinions expressed in it are not necessarily those of National Wind Watch.

The copyright of this article resides with the author or publisher indicated. As part of its noncommercial educational effort to present the environmental, social, scientific, and economic issues of large-scale wind power development to a global audience seeking such information, National Wind Watch endeavors to observe “fair use” as provided for in section 107 of U.S. Copyright Law and similar “fair dealing” provisions of the copyright laws of other nations. Send requests to excerpt, general inquiries, and comments via e-mail.

Wind Watch relies entirely
on User Funding
   Donate via Paypal
(via Paypal)
Donate via Stripe
(via Stripe)


News Watch Home

CONTACT DONATE PRIVACY ABOUT SEARCH
© National Wind Watch, Inc.
Use of copyrighted material adheres to Fair Use.
"Wind Watch" is a registered trademark.