[ exact phrase in "" • ~10 sec • results by date ]

[ Google-powered • results by relevance ]


LOCATION/TYPE

News Home
Archive
RSS

Subscribe to RSS feed

Add NWW headlines to your site (click here)

Sign up for daily updates

Keep Wind Watch online and independent!

Donate $10

Donate $5

Selected Documents

All Documents

Research Links

Alerts

Press Releases

FAQs

Publications & Products

Photos & Graphics

Videos

Allied Groups

Orvieto e Tuscania contro l’eolico, a rischio storia e paesaggio  

Credit:  Articolo pubblicato il: 07/05/2015 adnkronos.com ~~

Tutti d’accordo sulle rinnovabili, ma mettereste mai un impianto fotovoltaico sul Colosseo? O delle pale eoliche nella Valle dei Templi? A porre la questione sono i sindaci di Tuscania e Orvieto che, sostenuti da ben tredici associazioni, lanciano l’allarme per il rischio che si realizzino due impianti eolici incompatibili con l’ambiente, il paesaggio e la storia di due luoghi di pregio: davanti alla chiesa di San Pietro a Tuscania e vicino al Duomo di Orvieto.

Niente contro l’energia rinnovabile, anzi, specificano i due sindaci, non è l’energia pulita ad essere in discussione, ma la mancata armonizzazione tra le tutele che derivano dagli articoli 9 e 32 della Costituzione, ed è per questo che lanciano al ministero per i Beni e le Attività Culturali, alle Regioni Lazio e Umbria, un appello da Roma, dove si sono incontrati oggi presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati: adottare gli strumenti necessari per impedire i progetti eolici di Tuscania e Orvieto, tutelando la bellezza e la storia di questi luoghi.

I primi cittadini e le 13 organizzazioni chiedono che l’Italia si doti di regole certe per regolare il rapporto tra impianti per le energie rinnovabili e il territorio, in modo che le vicende di questi due Comuni siano l’occasione per trovare finalmente l’auspicabile e giusta conciliazione tra le esigenze del paesaggio e della biodiversità e le preoccupazioni altrettanto legittime riguardanti la questione climatica.

“La nostra è la città del Duomo, emblema stesso del comune, il progetto degli impianti fotovoltaici è un’inutile barbarie che rischia di danneggiare in maniera irreversibile la visuale di uno dei duomi più belli d’Italia – dichiara Giuseppe Germani, sindaco di Orvieto – e questo accade in un momento in cui stiamo investendo milioni di euro in bellezza, paesaggio e turismo”.

Nel caso di Orvieto, il progetto in fase di Via prevede la realizzazione sul Monte Peglia di due impianti di mega eolico per un totale di 18 torri alte 150 metri, ma anche ettari di cemento armato e nuove strade da realizzare nei boschi, km di cavidotti e di elettrodotti in zone fino ad ora intoccate.

Lo sfregio al panorama, denuncia il Comune, sarà visibile oltre che sullo sfondo del Duomo di Orvieto, da Perugia (Piazza d’Italia), da Todi (Chiesa della Consolazione) fino a 50 km di distanza, da 150 comuni. I consigli comunali di San Venanzo, Parrano e Orvieto, che sarebbero coinvolti dagli impianti, si sono pronunciati più volte contro questa “mega-industrializzazione della montagna”.

Dello stesso avviso Fabio Bartolacci, sindaco di Tuscania, “la Maremma del viterbese”, come la definisce lui. “Abbiamo già adottato una delibera in Consiglio per dire no al progetto eolico e per chiedere alla Regione Lazio di legiferare in materia”, aggiunge il primo cittadino.

Le associazioni che sostengono i due sindaci e l’appello sono Amici della Terra, AssoTuscania, Cts, Comitato per la Bellezza, Fai, Italia Nostra, Legambiente, Lipu-BirdLife Italia, Mountain Wilderness, Pro-Natura, Forum Salviamo il Paesaggio, Touring Club Italiano, Wwf.

Source:  Articolo pubblicato il: 07/05/2015 adnkronos.com

This article is the work of the source indicated. Any opinions expressed in it are not necessarily those of National Wind Watch.

Wind Watch relies entirely
on User Funding
Donate $5 PayPal Donate

Share:


News Watch Home

Get the Facts Follow Wind Watch on Twitter

Wind Watch on Facebook

Share

CONTACT DONATE PRIVACY ABOUT SEARCH
© National Wind Watch, Inc.
Use of copyrighted material adheres to Fair Use.
"Wind Watch" is a registered trademark.
Share

Wind Watch on Facebook

Follow Wind Watch on Twitter