[ exact phrase in "" • ~10 sec • results by date ]

[ Google-powered • results by relevance ]

LOCATION/TYPE

News Home
Archive
RSS

Subscribe to RSS feed

Add NWW headlines to your site (click here)

Sign up for daily updates

Keep Wind Watch online and independent!

Donate $10

Donate $5

Selected Documents

All Documents

Research Links

Alerts

Press Releases

FAQs

Publications & Products

Photos & Graphics

Videos

Allied Groups

Manduria, delibera salva-Primitivo: Lombardo “stoppa” l’eolico  

Credit:  di Massimo D'Onofrio - corrieredelgiorno.com ~~

[Manduria forest-preserving resolution: Lombardo stops wind – Special Commissioner Aldo Lombardo has effectively stopped dead the uncontrolled proliferation of alternative energy projects. Resolution 75 of May 27 has established very strict limits to new installations of both wind and solar. The measure comes on the tale of a revolt of environmentalists and wine producers who in recent months have erected a veritable wall of “no” against the very real risk of forests and historic farms being plunged into the arms of dozens of 100-meter-high wind towers.]

Primitivo Doc batte energia eolica. Almeno per ora. Il commissario straordinario Aldo Lombardo ha “stoppato” praticamente in articulo mortis il proliferare incontrollato delle energie alternative. La delibera numero 75 del 27 maggio scorso, uno degli ultimi atti “di peso” del commissario in attesa che le urne decretino chi sarà il nuovo sindaco della città messapica, ha stabilito limiti molto rigidi ai nuovi insediamenti, sia eolici sia fotovoltaici.

Un provvedimento che arriva in coda alla “rivolta” di ambientalisti e produttori vinicoli che, nei mesi scorsi, avevano eretto un vero e proprio muro di “no” contro il rischio molto concreto di vedersi piombare fra i tralci di primitivo e le masserie storiche decine di torri eoliche alte cento metri. Un «attacco» ad un territorio particolarmente vocato che ha scatenato proteste furibonde e che, ora, con questa delibera sembra incassare un importante punto a favore.

L’argine opposto da Lombardo, oltre alle considerazioni legate alla ricchezza di insediamenti storici, archeologici, naturalistici e produttivi, si fonda sulle norme dettate dal Piano Paesaggistico Territoriale Regionale che restringono, di molto, la possibilità di impianti diffusi, favorendo invece la concentrazione in aree industriali e produttive attrezzate. Di qui il richiamo, esplicitato nella delibera commissariale, al rapporto ambientale della Valutazione Strategica (Vas) inserita nella bozza di Pug già depositata, sottolineandone la coerenza con gli obiettivi di sostenibilità in relazione alle energie alternative.

In pratica il commissario ha messo nero su bianco che la bozza dello strumento urbanistico, adeguandosi alle normative vigenti, “non consente la realizzazione di impianti per lo smaltimento di rifiuti, per la depurazione delle acque e per la produzione di energia”. Nello stesso tempo i tecnici del Comune, nei casi di richiesta di installazione, dovranno “conformarsi alle linee guida del Piano Paesaggistico”. Di fatto, e di diritto, anteponendo la salvaguardia dei territori e delle aree rurali agli interessi speculativi delle multinazionali dell’energia eolica.

Il commissario Lombardo, prima d’andar via, ha tolto le castagne dal fuoco al futuro sindaco di Manduria.

Source:  di Massimo D'Onofrio - corrieredelgiorno.com

This article is the work of the source indicated. Any opinions expressed in it are not necessarily those of National Wind Watch.

Wind Watch relies entirely
on User Funding
Donate $5 PayPal Donate

Share:

Tag: Victories


News Watch Home

Get the Facts Follow Wind Watch on Twitter

Wind Watch on Facebook

Share

CONTACT DONATE PRIVACY ABOUT SEARCH
© National Wind Watch, Inc.
Use of copyrighted material adheres to Fair Use.
"Wind Watch" is a registered trademark.
Share

Wind Watch on Facebook

Follow Wind Watch on Twitter